COSMOPOLITAN BEAUTY AND BODY RUN sostiene Cerchi d’Acqua

sabato 13 maggio 2017 vi aspettiamo alla Cosmorun, la corsa non competitiva organizzata da “Cosmopolitan“ dedicata alle donne.

Sarà un’occasione per divertirsi, inoltre parte della quota di partecipazione di € 5 verrà devoluta a Cerchi d’Acqua per sostenere il nostro centro antiviolenza.

Il percorso di 5 km – con partenza dall’Acquario Civico – prevede 3 varianti per poter soddisfare i diversi livelli di allenamento, dal “sedentario ancora per poco” al “runner quasi professionista”, quindi ce n’è per tutti e non ci sono scuse!

L’appuntamento è per

 COSMORUN: Sabato 13 maggio hr. 9 – Acquario Civico – Milano

L’importante è partecipare, si dice. E noi ci contiamo.

Il link per iscriverti  e

per consultare il programma completo della giornata.

SHOPPING4GOOD: QVC e SKECHERS protagonisti di una iniziativa a favore di Cerchi d’Acqua

QVC, il retailer multicanale dedicato allo shopping e all’intrattenimento, rinnova il suo impegno sociale al fianco delle donne con una nuova iniziativa Shopping4Good: una vendita benefica in programma il

12 maggio alle ore 18

(sui canali TV DDT e tivùsat 32, HD 132, Sky e Sky HD 475 e sul sito www.qvc.it)

che vede protagonisti QVC e Skechers, il brand di calzature da corsa e da fitness amato dagli sportivi e dalle star del cinema americano.

Su tutti i canali della piattaforma sono presentate e vendute in esclusiva le nuove scarpe della linea Skechers Training Burst TR – Close Knit di Skechers. Venduta in 2 varianti colore. Nate grazie ai risultati della ricerca tecnologica, hanno tomaia Flat Knit realizzata in un unico pezzo, senza cuciture, soletta dotata di memory foam con microperforazioni e un sistema di circolazione dell’aria, suola Burst ammortizzante che garantisce flessibilità e comfort. Prezzo di vendita Euro 69.

L’intero ricavato della vendita sarà devoluto a Cerchi d’Acqua, per sostenere concretamente i progetti di supporto alle vittime della violenza di genere in cui il centro Antiviolenza è impegnato.

Già dall’8 maggio, con l’obiettivo di promuovere la cultura dell’antiviolenza, la piattaforma ospita negli spazi di QVC Informa alcune operatrici di Cerchi d’Acqua. Inoltre in programma per il mese di maggio QVC Facebook live dedicato durante il quale le follower potranno interagire e porre domande alle protagoniste del QVC Informa. 

Le interviste e gli approfondimenti realizzati grazie alla collaborazione con Cerchi d’Acqua vanno in onda sul canale QVC, una volta ogni ora, per 17 ore al giorno, e sono online sulla pagina QVC Informa, 24 ore su 24. In questo spazio d’informazione e riflessione, vengono condivisi consigli psicologici, legali e formativi che possano sensibilizzare gli spettatori e rassicurare le vittime di violenza di genere.

L’ultimo appuntamento di questo progetto di partnership #running4good è in programma il 13 maggio a Milano con la CosmoRun: la corsa benefica a sostegno di Cerchi d’Acqua che vede la partecipazione attiva di QVC, sia come supporter che in qualità di runner, con un team capitanato dalla presenter Iaia De Rose. CosmoRun è un’ulteriore occasione per promuovere la libertà di espressione poiché ogni partecipante può decidere a quale categoria iscriversi: runner, jogger o camminatrice.

Hashtag ufficiale dell’iniziativa: #running4good

ALL’ARCI SI RIFLETTE SULLA VIOLENZA E…SI BALLA PER AIUTARE LE DONNE

Segnaliamo la serata all’ARCI Bellezza di Milano per riflettere sulla violenza con il contributo della nostra Presidente, Graziella Mazzoli.

Il 25 marzo nella stessa sede una serata danzante “Buonasera, signorina” per sostenere le donne che il nostro centro antiviolenza accoglie. Una parte del ricavato sarà infatti devoluto a Cerchi d’Acqua. Leggi il programma predisposto da Arci Bellezza.

LOTTO MARZO

NUDM foto spillaComunicato di adesione all’iniziativa di lotta indetta da Nonunadimeno per la giornata dell’8 marzo:

Comunicato Cerchi 8 marzo

 

Clicca qui per  maggiori dettagli sugli otto punti della piattaforma.

Seguono il comunicato di D.i.Re (Donne in Rete contro la violenza) e tre brevi video (teaser 1, 2, 3) di 45 secondi realizzati dalla creative producer Chloé Barreau e prodotti da D.i.Re per invitare tutte le donne a unirsi allo sciopero globale e combattere la violenza maschile. Le immagini sono tratte da più di 80 film celebri e raccontano come sarebbe il mondo se le donne si fermassero, se lasciassero il lavoro di cura e quello produttivo.

Ogni video usa come colonna sonora una versione diversa del celebre brano You don’t own me che fu interpetato per la prima volta nel 1963 da Leslie Gore a soli 17 anni. Questo brano è spesso citato come fonte di ispirazione per il movimento femminista nordamericano e, in occasione della morte di Leslie Gore, è stato definito dal New York Times “indelebilmente provocatorio”. Nel corso dei decenni questo pezzo è stato cantato da moltissime artiste per rilanciare il messaggio di libertà e autodeterminazione generazione dopo generazione, proprio come nel femminismo.

 

Comunicato stampa D.i.Re 8 marzo8 marzo teaser18 marzo teaser28 marzo teaser3

Corteo Nonunadimeno 8 marzo

“GOCCE DI VELENO” di Valeria Benatti – BRINDISI CON L’AUTRICE il 13/12/2016

Cerchi d’Acqua è lieta di invitare tutti coloro che desiderano riflettere e confrontarsi sul tema della violenza maschile sulle donne ad un

brindisi con

Valeria Benatti, giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica,

autrice del libro “Gocce di Veleno”

 

13 dicembre 2016 – ore 18,30

enoteca La Volpe e il Vino

Via Verona 10, Milano

 

Elisabetta Muritti di Repubblica intervisterà l’autrice del romanzo che racconta un percorso di uscita dalla violenza  grazie al sostegno del centro antiviolenza  Cerchi d’Acqua.

La serata sarà arricchita dalla lettura di brani del libro grazie al contributo di Alessandra De Luca.

Parte dei proventi derivanti dalla vendita del libro e dei prodotti dell’enoteca saranno devoluti a Cerchi d’Acqua.

 

Due note sul libro

Si narra la storia di Claudia, della sua ossessione per Barbablù, del suo tentativo di guarire da un amore malato e pericoloso. La gelosia di lui è eccessiva, le sue minacce reali: ”Se mi tradisci, ti ammazzo”. Ma Claudia glielo ha sentito dire così tante volte che non ci fa più caso. Non ha paura, pensa che lui si prenda gioco di lei, non crede che possa ucciderla davvero. L’ossessione continua fino a quando lei vede negli occhi di lui lampi di odio puro e finalmente si spaventa. A quel punto decide di farsi aiutare e la storia cambia, diventa un’altra, antica, rimossa. Grazie al percorso presso il centro antiviolenza e al sostegno delle amiche, la protagonista riuscirà a trovare una via di uscita.

NON UNA DI MENO: Cerchi d’Acqua alla manifestazione a Roma

cerchi-a-nonunadimeno

cerchi-in-corteo-a-romaIl 26 novembre Cerchi d’Acqua era presente a Roma fra la marea di donne che hanno partecipato alla manifestazione contro la violenza maschile “NON UNA DI MENO”

nonunadimeno-logo

promossa da Io Decido Rete Romana, D.i.Re Donne in Rete contro la violenza, UDI – Unione Donne in Italia

Riportiamo il comunicato di Nonunadimeno:

Il 25 novembre è la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne. Vogliamo che sabato 26 novembre Roma sia attraversata da un corteo che porti tutte noi a gridare la nostra rabbia e rivendicare la nostra voglia di autodeterminazione.

Non accettiamo più che la violenza condannata a parole venga più che tollerata nei fatti. Non c’è nessuno stato d’eccezione o di emergenza: il femminicidio è solo l’estrema conseguenza della cultura che lo alimenta e lo giustifica. E’ una fenomenologia strutturale che come tale va affrontata. La libertà delle donne è sempre più sotto attacco, qualsiasi scelta è continuamente giudicata e ostacolata. All’aumento delle morti non corrisponde una presa di coscienza delle istituzioni e della società che anzi continua a colpevolizzarci. I media continuano a veicolare un immaginario femminile stereotipato: vittimismo e spettacolo, neanche una narrazione coerente con le vite reali delle donne. La politica ci strumentalizza senza che ci sia una concreta volontà di contrastare il problema: si riduce tutto a dibattiti spettacolari e trovate pubblicitarie. Non c’è nessun piano programmatico adeguato. La formazione nelle scuole e nelle università sulle tematiche di genere è ignorata o fortemente ostacolata, solo qualche brandello accidentale di formazione è previsto per il personale socio-sanitario, le forze dell’ordine e la magistratura. Dai commissariati alle aule dei tribunali subiamo l’umiliazione di essere continuamente messe in discussione e di non essere credute, burocrazia e tempi d’attesa ci fanno pentire di aver denunciato, spesso ci uccidono.

Dal lavoro alle scelte procreative si impone ancora la retorica della moglie e madre che sacrifica la sua intera vita per la famiglia. Di fronte a questo scenario tutte siamo consapevoli che gli strumenti a disposizione del piano straordinario contro la violenza del governo, da subito criticato dalle femministe e dalle attiviste dei centri antiviolenza, si sono rivelati alla prova dei fatti troppo spesso disattesi e inefficaci se non proprio nocivi. In più parti del paese e da diversi gruppi di donne emerge da tempo la necessità di dar vita ad un cambiamento sostanziale di cui essere protagoniste e che si misuri sui diversi aspetti della violenza di genere per prevenirla e trovare vie d’uscita concrete. È giunto il momento di essere unite ed ambiziose e di mettere insieme tutte le nostre intelligenze e competenze.

A Roma da alcuni mesi abbiamo iniziato a confrontarci individuando alcune macro aree – il piano legislativo, i Centi antiviolenza e i percorsi di autonomia, l’educazione alle differenze, la libertà di scelta e l’IVG – sappiamo che molte altre come noi hanno avviato percorsi di discussione che stanno concretizzandosi in mobilitazioni e dibattiti pubblici. Riteniamo necessario che tutta questa ricchezza trovi un momento di confronto nazionale che possa contribuire a darci i contenuti e le parole d’ordine per costruire una grande manifestazione nazionale il 26 novembre prossimo.

Proponiamo a tutte la data di sabato 8 ottobre per incontrarci in una assemblea nazionale a Roma, e quella del 26 novembre per la manifestazione. Proponiamo anche che la giornata del 27 novembre sia dedicata all’approfondimento e alla definizione di un percorso comune che porti alla rapida revisione del Piano Straordinario Nazionale Anti Violenza. Queste date quindi non sono l’obiettivo ma l’inizio di un percorso da fare tutte assieme.

Per costruire insieme percorsi di lotta e di libertà, siete Tutte invitate! #Nonunadimeno

Io Decido Rete Romana D.i.Re Donne in Rete contro la violenza UDI – Unione Donne in Italia

 

 

IO LOTTO ANCHE L’OTTO

In occasione della Giornata Internazionale della Donna il Centro Antiviolenza Cerchi d’Acqua sarà presente con un presidio davanti al Cinema Apollo di Milano – dove viene proiettato il film “Suffragette” –  per sottolineare che la lotta per i diritti delle donne non è finita e per ribadire il proprio no alla violenza maschile contro le donne, subita da un terzo delle donne italiane.

L’appuntamento è per

l’8 marzo alle ore 17

Cinema Apollo, Galleria de Cristoforis 3, Milano.

 

Io lotto anche l_otto.